Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

giovedì 27 febbraio 2014

Pasta con crema di burrata e pomodori secchi

pasta con crema di burrata e pomodori secchi


Crostini con crema di burrata e pomodori secchi

"Ci son persone magnifiche su questa terra, che se ne vanno in giro travestite da normali esseri umani" Idgie Threadgoode, (Mary Stuart Masterson) nel film "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno"



     Momento di Serendipity, quel classico attimo quando davanti al frigo aperto, si  guarda l'interno e ci si chiede "cosa posso fare?" Un misto fra "non ho voglia" e "zero fantasia". Avevo una stracciatella di burrata, giusto un pezzetto, e ho pensato di mangiarmela così, tanto per spizzicare... poi ho visto i pomodori secchi e... perché non unirli? Velocissima da fare, ma un gusto e una cremosità mista alla croccantezza dei pomodori secchi che.... yummmm... ottima anche da servire su pane bianco tostato.

INGREDIENTI:

  • stracciatella di burrata (o burrata bella morbida)
  • pomodori secchi
  • qualche foglia di basilico
  • sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE:

     Non ho messo volutamente le dosi perché... in effetti non le so!!! Ma siamo all'incirca su una vaschetta da 200 grammi. Ho provato a fare questa cosa sia con la stracciatella che con la burrata classica, vengono ottime tutte e due ma la burrata risulta moltissimo densissima, andrebbe comunque diluita con un poco di panna o latte, quindi tanto vale usare la stracciatella di burrata che è molto più liquida e quindi si presta molto meglio.

     Il procedimento? Elementare Watson... si mette il tutto nel frullatore e si frulla bene. Le dosi dei pomodori secchi sono molto personali, io ne ho messi all'incirca 4 o 5 e mi è venuta una cremina rosa.

una cremina goduriosa

una cremina goduriosa

     Io ho usato i miei pomodori secchi, quelli cioè che avevo comprato secchi in Puglia, e che dopo averli fatti rinvenire in acqua e aceto bollente ho messo sott'olio nei vasetti. Chi invece ha i pomodori secchi, li faccia rinvenire altrimenti rimangono veramente troppo coriacei.

     Non li ho nemmeno scolati eccessivamente dall'olio, qualche goccia ha insaporito il composto. Un poco di sale e pepe, e qualche foglia di basilico fresco, che aggiunge altro profumo. Non ho fatto altro che cuocere la pasta, e condirla con questa cremina (che fra l'altro ha un profumino delizioso!), ottima anche da servire su dei crostini di pane tostati sulla piastra. Più veloce di così...


Pasta con crema di burrata e pomodori secchi


ottima servita con un prosecco freddo

peggio delle ciliege: una tira l'altro!


3 commenti:

  1. Uaahhhhhh che delizia, grazieeee..........

    RispondiElimina
  2. Veloce e sicuramente deliziosa! :D

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte e due, confermo che è davvero da provare :-)

    RispondiElimina