Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

giovedì 7 marzo 2013

Rotolo di chiffon cake


"Più facile trovar dolce l'assenzio, che in mezzo a poche donne un gran silenzio" (proverbio italiano)


     Bhe, trovar l'assenzio dolce lo lasciamo alla saggezza dei proverbi, noi occupiamoci solo del dolce!

     Avete presente quei momenti di serendipity esistenziale, quando si gira alla ricerca di qualcosa di sfizioso, di diverso, di appagante, ma che sia relativamente veloce e con poco da lavorare perchè "non si ha voglia più di tanto" di spignattare?

     Ecco infatti, quello che è successo a me qualche giorno fa. Pensa che ti ripensa, ho pensato alla chiffon cake, quella torta americana molto leggera e morbida, che assomiglia molto al pan di spagna, poi ho pensato al cioccolato e....e poi ho pensato di non farla come la solita torta ma come un rotolo, ed ecco qua!!!

INGREDIENTI:

145 g farina
150 g zucchero
3 uova
96 ml acqua
60 g olio di semi
1/2 bustina di lievito per dolci
4 g cremor tartaro
scorza d'arancia
un pizzico di sale
1/2 bicchiere di brandy

SALSA AL CIOCCOLATO:
150 g di cioccolato fondente
300 g di latte

PREPARAZIONE:

E' molto semplice: versiamo in una ciotola gli elementi solidi, cioè la farina, lo succhero, il lievito e il sale, mescoliamoli un momentino, poi versiamo gli elementi liquidi, quidni l'olio, i tuorli, l'acqua e la scorza d'arancia. Mescoliamo bene per non fare grumi e lasciamo da parte mentre montiamo gli albumi a neve FERMISSIMISSIMA aggiungendo il cremor tartaro. Mescoliamo poi gli albumi al neve col composto, ma una raccomandazione: gli albumi non vanno propriamente mescolati, ma delicatamente incorporati con movimenti non violenti dal basso verso l'alto e viceversa, per non smontare gli albumi. Il segreto della riuscita di questa torta sono proprio gli albumi quindi stiamo attenti e non andiamo di fretta, in cucina la fretta è deleteria, e come recita un altro proverbio:
"chi impasta senza fretta la farina, fa la pasta più gustosa e fina"

per cui con calma mescoliamo e alla fine avremo questo risultato:



     E il più è fatto!!!Foderiamo una teglia con carta forno, e spalmiamo il composto.




     160° per circa 50 minuti, ma stiamo attenti perchè non sta cuocendo in una tortiera, ma in uno strato sottile, potrebbe bruciarsi, quindi dopo 30 minuti controlliamo, ricordiamoci che ogni forno è diverso.

     Quando è cotta la sforniamo e prepariamo la salsa al cioccolato semplicemente mettendo il latte e il cioccolato in una pentola sul fuoco e facendolo sciogliere.

     ATTENZIONE: la dose della salsa al cioccolato io l'ho voluta preparare appositamente liquida, per fare in modo che la torta si impregnasse bene, ma chi volesse il cioccolato più denso non deve fare altro che diminuire la dose di latte, io consiglio di far sciogliere il cioccolato in un pentolino da solo e aggiungere il latte a seconda della propria voglia, oppure fare una crema pasticcera e far sciogliere il cioccolato, io non avevo voglia di prepararla ma è la soluzione migliore.

     Spennelliamo la superficie della torta col brandy per ammorbidirla, spalmiamo la crema di copertura e arrotoliamo dalla parte lunga


Io l'ho poi divisa in due, buon appetito!!!!





2 commenti:

  1. Questa è una ricetta golosa, di quelle che ti dicono.."FAMMI CONTROLLARE SE HO TUTTO E LA FACCIO".
    Ho dato un'occhiata cliccando "collaborazioni" e devo farti i complimenti. Veramente aziende importanti e siccome sono andata a vederle, anche ben fornite.Aspetto quindi le nuove ricette.Ancora brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao scimmietta, grazie dei complimenti, è un pò che non passo dal tuo sito, vengo a renderti il favore :-) bhe le collaborazioni per adfesso rispondono positivamente spero di esserne all'altezza, un bacione :-)

      Elimina