Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

martedì 19 marzo 2013

Burro fatto in casa all'aneto



"La marusa a l'è lait, la spusa l'lè bur, la fumna l'è formagg dur"(proverbio piemontese) La fidanzata è latte, la sposa è burro, la moglie è formaggio duro.   


     WOW!!! Il mio burro aromatizzato all'aneto!!! Ma mica burro comprato, nu nu, sono partita dalla panna!!! E in circa 20 minuti avevo il mio bel panetto di burro. L'ho fatto per accompagnare delle fettine di pane nero e salmone marinato, quindi volevo un burro fresco e morbido, ed eccolo qua!!!! Il procedimento? una passeggiata di salute!!!

INGREDIENTI:

Panna da montare 500 g
aneto una manciata
sale q.b.

basta la panna se volete solo il burro, se lo volete aromatizzato con aglio, prezzemolo, o aneto come ho fatto io, o comunque qualsiasi aroma voi vogliate, ne basta mettere la quantità che desideriamo

PREPARAZIONE:

     Mettere la panna in una ciotola. La panna deve essere fredda di frigo, e la ciotola sarebbe buona cosa se fosse stata una mezz'oretta o un'oretta in freezer anche lei. Io mi ero dimenticata di farlo, mal di poco: ci ho solo messo qualche minuto di più.

     Cominciamo a montare la panna.



     Proprio come se facessimo un dolce. A questo punto io ho aggiunto un pizzichino di sale e l'aneto tritato piccino piccino picciò.



     E sono andata avanti col frullatore. Io avevo iniziato col mio frullatorino piccolino, ma vedendo che si surriscaldava ho travasato il tutto nella planetaria, consiglio anche a voi di metterlo direttamente in planetaria se l'avete perchè ci vogliono circa 20 minuti di frullatura.

     Bisogna andare avanti senza scoraggiarsi, anche se sembra che non succeda niente, perchè a un certo punto, come per magia, da questa panna perfettamente montata comincerà a uscire del liquido, e diventerà di colore giallino. Ce l'avete fatta! Insistete, anche se vedete che si raggruma, anche se sembra che si stia rovinando tutto, voi andate avanti.... il liquido aumenterà, la panna si slegherà, il cardiopalma aumenterà perchè al burro non somiglierà.... ehm scusate mi sono fatta prendere la mano dalla rima!!! Il liquido sarà tantissimo, occhio agli schizzi!!!! E alla fine....



     Da una parte il liquido, dall'altra dei grumi informi. Il liquido è il latticello, prezioso per fare dolci leggeri, in questo caso c'era l'aneto quindi l'ho buttato, i grumi sono il burro: prendeteli in mano e sotto l'acqua corrente freddissima sciacquateli e strizzateli per fare uscire tutti i residui di liquido, che altrimenti irrancidirebbe il burro. Fatene una palla ben strizzata e poggiatela su un foglio di carta forno.



     Io ho dato la forma di un salamotto, ma niente impedisce di metterla in forma per esempio in una ciotolina rettangolare, come fosse un vero pezzo di burro. Siccome a me servivano dei bottoncini di burro l'ho legata stretta stretta a caramella e messa in frigo.

     Il risultato è stato superiore a ogni aspettativa!!!! Il gusto anche!!!! Provate a condirci una volgarissima e banale pasta al burro, poi mi telefonate!!!

Nessun commento:

Posta un commento