Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

lunedì 3 dicembre 2012

Tris di tartare di pesce crudo

A chi piace le cruditè:

INGREDIENTI:
quelli che vedete da foto
mandorle a scaglie
semi di sesamo
olio, sale, pepe q.b.

purtroppo le dosi sono molto empiriche perché a meno che non segua una ricetta precisa, io in genere vado ad occhio.


PREPARAZIONE:

La parte più rognosa sarà fare tutto a pezzettini piccolissimi, quindi armarsi di santa pazienza e tritare a coltello:

- pesce spada
- tonno
- gamberi
(tutti rigorosamente freschissimi)
- pomodorini datterini o ciliegia
- prezzemolo
- olive taggiasche
- capperi
- sedano
- fichi freschi

La nota più deliziosa è stata data proprio dai fichi, che io avevo tagliato a tocchetti e lasciati insaporire dal pomeriggio in frigo  in una ciotolina con un velo d'olio, sale e pepe, proprio un pizzichino. Mi sono ripromessa di usarli per altre preparazioni perché è incredibile come si sposino bene con le ,carni crude, specialmente col pesce.

Dopo aver fatto il tutto, si assembla in questo modo:

- pesce spada mescolato con un po' di pomodorini, olive, capperi, sedano
- tonno come sopra
- gamberi come sopra

mi raccomando, il gusto preponderante deve essere del pesce, quindi gli altri ingredienti non devono essere troppi per coprirlo, ma quel tanto che basta per esaltarlo.
Preparate poi, io ho usato un coppapasta, in un vassoio 3 mucchietti di queste cruditè, dal quale ognuno si servirà, ( o se preferite potete già fare voi per ogni piatto delle piccole porzioni presentate bene delle cruditè, se si è in due si può fare tranquillamente) con a fianco i fichi conditi. Spolverate con prezzemolo, mandorle e/o semini di sesamo, un filo di olio EVO a crudo e servite.


Qui si vede in pieno come io NON sia una brava fotografa!!! Chiedo scusa ma dovete usare un po di fantasia, visto così sembra effettivamente brutto (io ho evidenziato per cercare di essere più chiara). Dal vivo era tutta un'altra cosa, e comunque vista la velocità della luce con la quale è finito, credo di aver centrato l'obbiettivo!!! :-)

E' stato molto buono assaporare sia il croccante dato dal sedano e dalle mandorle unito alla morbidezza del pesce... consiglio a tutti di mescolare le consistenze, hanno un effetto molto appagante.

Enjoy!

Nessun commento:

Posta un commento