Benvenuti!!! Welcome!!!

05 - 12 - 2012
Ed ecco il lieto evento, è nata un'aragosta blu!!!
Perché l'aragosta blu? Intorno a giugno del 2012 fu pescato un'esemplare di aragosta blu in Nuova Scozia, Canada. La probabilità di trovarne una è all'incirca una su due milioni. Il particolare colore è dovuto a un difetto genetico del pigmento del carapace, un po' come le tigri o i leoni albini.Mi sembrava quindi carino identificare il mio blog come qualcosa che va oltre le solite ricette di cucina. Qui si parlerà di tecniche, di cucina della nonna, di metodi dimenticati, di cene a tema per stupire, di etnico, di preparazioni fatte in casa. Tutto quello che riguarda la cucina in un discorso un po' più vasto e diverso dal solito.Condividerò quindi 20 anni circa di ricerca, di studio, di osservazioni e di tanta passione. Adesso accomodatevi e prendiamoci un caffè...

mercoledì 5 dicembre 2012

Country apple pie: dai pionieri americani la torta di Biancaneve

Alzi la mano chi NON si ricorda il film di Walt Disney Biancaneve!!! Mi ricordo che mi sono sempre chiesta quale sarebbe stata la ricetta per fare la torta che Biancaneve prepara ai nanetti, quella ricoperta e coi buchetti sopra. Bhe dopo un bel po di prove ho collaudato la mia personalissima Apple Pie, che tutte le volte viene letteralmente presa d'assalto dagli ospiti... un giorno mi riprometto di farla TUTTA PER ME!!!



INGREDIENTI:

Pasta Brisè:
farina 400 g
burro 200 g
acqua ghiacciata 140 ml

Ripieno:
mele di due varietà diverse 4 o 5
zucchero 100 g
cannella - noce moscata - sale

La parola d'ordine per la pasta brisè è "FREDDO". Non va lavorata a lungo, l'acqua che si aggiunge deve essere ghiacciata, aggiungendo dei cubetti di ghiaccio.

Potete mettere burro e farina in un mixer (anche il burro freddo di frigo) e lavorarlo pochi secondi finché non diventa tutto granuloso: poi aggiungere l'acqua fredda e impastare velocemente fino a formare un panetto che divideremo in due, (uno sarà la base e uno il coperchio della torta), che andranno ricoperti con della pellicola trasparente e messi in frigo mentre facciamo il ripieno. In alternativa potreste prendere i fogli di pasta brisè già pronti e arrotolati, anche se io sono della parrocchia del "famolo in casa" se no che cuochi siamo???

Per il ripieno puliamo le mele, leviamo ovviamente il torsolo e tagliamole a tocchetti di varia misura, così in forno i pezzi più piccoli si scioglieranno e i più grossi saranno gradevolmente croccanti. Mettiamo i dadini di mela in una ciotola, e spolveriamoli con lo zucchero, la cannella e la noce moscata macinati. Siate generosi con cannella e noce moscata, è da queste due spezie che la torta prende il maximo sapore. A chi non piacciono queste due spezie...bhe fatela senza ma perderà molto!!!!

Mescoliamo la mela con gli altri ingredienti e assembliamo il tutto: stendiamo col mattarello i due panetti di brisè, ne mettiamo uno in una teglia ricoperta di carta forno, versiamo dentro tutto il composto di mele e spezie cercando di fare una forma a cupola, più ripieno nel centro e meno nei lati,, copriamo col secondo foglio di brisè, sigilliamo tutto intorno con una forchetta così facciamo anche un po di decorazione, dei tagli sulla superficie (i cosiddetti "camini") e se volete con la brisè che avanza potreste attaccare che so....delle decorazioni a forma di meline fatte coi tagliabiscotti, o comunque tutto quello che si vuole. Una spennellata di latte e via in forno, 180° ...bhe ...all'incirca 30 o 40 minuti, lo sentite dall'odore quando è cotta!!!

Una volta cotta, attenzione a sfornarla perché da calda è delicata, l'ideale è farla intiepidire... o se la mangiate calda, accompagnatela a palline di gelato, o panna montata e frutti di bosco..... yummm!!!

Enjoy!




Nessun commento:

Posta un commento